• Questo sito utilizza cookies di profilazione (forniti da terze parti) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente durante la navigazione in Rete. Scorrendo questa pagina o cliccando un qualsiasi link, acconsenti all’uso dei cookie.
This site uses profiling cookies (provided third parties) in order to send advertising messages consistent with the preferences expressed by the user while browsing the Internet. By scrolling this page or clicking any link, you consent to the use of cookies.
INFO Ok
 
Turchia
 
punti di interesse:   

[Prossimamente saranno inserite altre foto - ndr]

Chi siamo e come ci muoviamo:

Le tappe del viaggio:

Per la pianificazione di un viaggio sereno sono scaricabili queste semplici note e consigli.

Diario di viaggio e commenti

Prima del viaggio
25 agosto - Ciao, dopo il Marocco 2009 siamo pronti per una nuova avventura. Infatti sabato 4 settembre partiremo per un tour in Turchia di 15 giorni e circa 6500 km. Del gruppo dello scorso anno mancano alcuni amici, assenti per motivi di lavoro, in compenso ci sono nuovi partecipanti. Ci auguriamo tutto proceda per il meglio, e ringraziamo tutti gli amici che ci seguiranno da questo sito. Gianfranco ( BARGIAN)

26 agosto - Carisimi amici, sono veramente desolato di non poter partecipare a questo certamente interessante viaggio, ma soprattutto, sicuramente piacevole vista la compagnia di 'grandi amici' con i quali ho già precedentemente avuto la fortuna di viaggiare in moto, viaggi che sono rimasti indelebili nella mia mente, pazienza, sarà per la prossima. Buon viaggio e ricordate che se non sono fisicamente con voi in moto, il mio pensiero ci sarà e vi seguirà nella vostra appassionante avventura. Tanti belli ed appassionanti chilometri e ricordate sempre che: 'Il più grande pericolo in un viaggio è quello di non partire, quindi........' A presto - Albano

28 agosto - Ciao a tutti, moto già pronta da 1 settimana ci vediamo sabato 1.Dopo l'esperienza in MAROCCO non vedo l'ora di partire ciao. Danilo

30 agosto - Cécile vous embrasse et vous souhaite un excellent voyage ..... Ciao a tutti.

2 settembre - Eccoci di nuovo pronti per una nuova partenza, sembra giusto ieri il ritorno dallo stupendo tour del Marocco, mentre è già passato un anno .. Che dire .. la molla è sempre la stessa: la voglia continua di conoscere posti e genti e di condividerla con gli inseparabili compagni di viaggio - gli amici e la moto. Il Presidente Bargian sta già scalpitando, la road map è tracciata, e a questo proposito un grazie particolare ad Albano per quanto fatto a supporto all'organizzazione del viaggio, e che purtroppo non sarà dei nostri (colpa dei cereali fetecchi, mannaggia!). Quest'anno si va ad Est e il percorso è molto affascinante, il gruppo, con qualche piccolo ritocco, è quello oramai super affiatato, inclusi gli amici di Brescia e Vicenza, e quindi ragazzi non ci resta che partire, non vedo l'ora .. Guido
P.S. sento già nelle orecchie con non poca apprensione l'urlo intimidatorio aaaa .. cavallo! del ns Presidente che contrassegna ogni ripartenza del gruppo.

2 settembre - Ciao ragazzi. Non potrà che essere un successo questo viaggio. 1o perchè siete tutti bravi motociclisti,2o perchè l'organizzazione di Bargian è indiscutibile. Buon viaggio a tutti / e. Alberto

3 settembre - Ciao a tutti. Primo anno nel club ed ho trovato veramente degli amici. Un grande augurio di un buon viaggio (anche climaticamente parlando ) e prometto che vi seguirò (con grande invidia) tutte le sere. A presto rivedervi. Danilo Comino

3 settembre - Belin ragazzi come vi invidio!!!! avete capito chi sono vero?? Un caloroso augurio di buon viaggio a ognuno di voi, vi seguirò ogni giorno. Anch'io primo anno di club ma mi sembra di conoscervi da una vita!!! Buon viaggio di cuore. Alessandro Natta

4 settembre: Asti - Zagabria
Arrivati a Zagabria dopo una giornata abbastanza tranquilla...passate già tre frontiere...Danilo è stato bloccato a quella Croata perchè non accettano zebre senza il permesso sanitario.....poi si è risolto tutto....Bargian ha rischiato il linciaggio per non aver fatto fare le magliette del viaggio....ma fortunatamente Albano è intervenuto dal Piemonte promettendo la realizzazione delle stesse.....Maurizio....Maurizio è sempre Maurizio...uno spasso....Marco con Valentina a volte si perdono...ma poi ricompaiono..mha...:-)....Giorgio sta unendo l'utile al dilettevole...ha le borse piene di valuta monegasca....Guido e Liliana...sono sempre intoccabili...due bomboniere da abbracciare....a più tardi.... Dario

Ed eccoci al fatidico giorno .. Si parte finalmente! Un ultimo abbraccio ad Albano che è venuto addirittura al casello per salutarci, davvero commovente, grazie Capitano! Quindi via a recuperare gli amici di Brescia e Vicenza a saltare in Slovenia e Croazia .. non c'ero mai stato e devo dire molto belli anche se una cosa che mi ha un po' inquietato è la lingua ... appena si varca il confine tutto quello che leggi è incomprensibilie. Quello che sai per cui in tutto il mondo riesci a cavartela qui non funziona .. tranne i numeri dei limiti di velocità che sono molto restrittivi ma che ovviamente .. va beh meglio lasciar perdere .. Ora siamo a Zagabria dopo un bel 780 Km filati via lisci come l'olio, in un hotel coi fiocchi (ottima scelta Presidente!) e una fame da paura, non vedo l'ora di sedermi per cena .. Guido

Grandi ragazzi !! Siamo con voi con il cuore e con la mente, un abbraccio fortissimo a tutti (belin!) Fede & Betta

5 settembre: Zagabria - Sofia
Partiti stamattina da Zagabria dopo una abbondante colazione...naturalmente queste sono tappe di trasferimento e Bargian (che è stato graziato per le magliette) ha organizzato tutto alla perfezione....la strada si è rivelata naturalmente un pò noiosa ma si sà che è cosi...ma non sono mancati momenti goliardicio e divertenti come la ricerca sfrenata di adesivi dei paesi attraversati..azzo quelli HR della Croazia sono di circonferenza come un cerchio della Gs.....(non li abbiamo presi)..Carlin trasformato in tour leader...sempre in testa....Maurizio...ha dormito tutto il viaggio....Massimo ci ha tenuto svegli tutto il viaggio (un camionista Turcobielorusso in uscita da una galleria lo ha scambiato per Willy il Coyote)..Giorgio riesce ha fare benzina pagandola al litro meno che in Marocco....Elisa è riuscita a fare benzina e pagare il conto di Giorgio...Ilaria unisce l'utile al dilettevole..fa delle "Sedute" lunghissime a Bargian...lunghe anche 800 km.....Belgrado...è..come tornare indietro di 30 anni...notte Dario
dimenticavo...grazie Albano....sei sempre grande..!!! Dario e tutti gli altri

Ed eccoci alla seconda tappa, la più lunga del tour (800 km) .. Si parte col botto, finalmente il Comandante Bargian si riprende dalla torpore del giorno prima e azzanna l'improvvido Matteini che si è azzardato a far rifornimento da solo .. rientrato nei ranghi al volo .. E adesso sì può partire, tempo incerto e abbastanza freddo, si taglia tutta la ex Jugoslavia passando da paesaggi quasi svizzeri della Slovenia alla desolazione totale della Serbia con Km di campi quasi incolti e nessuna fabbrica a vista d'occhio, vien da chiedersi di cosa campi questa gente .. Belgrado l'attraversiamo con l'autostrada ed è una tristezza quasi cupa che si percepisce anche dagli sguardi della gente .. non dimentico però il sorriso stupendo di una bambina bionda mentre ci salutava dalla macchina come se vedesse in noi chissà cosa .. mi è rimasta addosso .. a sera inoltrata si arriva a Sofia, che ci appare maestosa con giochi di luce di forte effetto, un pò di casino con i navigatori ma alla fine troviamo l'albergo, carino e si è anche mangiato bene .. domani Istanbul, si inizia a far sul serio .. Guido

Hei ragazzi, vedo che tutto va bene e me ne rallegro,anche oggi avete già percorsa parecchia strada.Un abbraccio grande grande che vi prenda tutti quanti,.........come vorrei essere della partita.....un po' lo sono comunque con tutto il cuore. Un bacione alle signore. Capitan Albano

Sono con voi ragazzi, purtroppo solo con il gps.....Michele Marchese

Dal Marocco-Raid [viaggio che si svolge in contemporanea - ndr] un saluto ai nostri compagni che stanno andando in Turchia. Pippo

6 settembre: Sofia - Istanbul
Pronti via di prima mattina (ci si mette anche il fuso) e siamo in moto già alle 7:00. Di buona lena lasciamo Sofia e troviamo un po' di tutto ... nebbia, pioggia ... ma si arriva a metà giornata all'ingresso in Turchia. Non vi dico le lungaggini dei controlli (a Giorgio sempre acustico è scappato persino un "..ma non era meglio Capo Nord..". Ma alla fine si passa ed eccoci finalmente in Turchia, e via verso Istambul, autostrada 3 corsie quasi deserta. Arrivo previsto tardo pomeriggio, quando una brillante idea ci fa uscire 50 km prima per fare la panoramica .. pazzesco: la tangenziale di Mestre in confronto è un raduno di auto storiche .. un traffico pazzesco, mai visto nulla di simile. Quanto sfrizionare con la motona in questa coda interminabile, e dopo circa 3 ore e un po' di casini con i navigatori arriva l'agognato hotel.. fiuuu che giornatona! Non paghi, dopo cena passeggiata d'obbligo sul lungo mare di fronte al ponte sul Bosforo e, a chiudere, la Moschea Blu. A questo punto sono cotto a puntino e chiudo con gli occhi semichiusi. Domani e dopo niente moto ma solo turisti per caso .. Un caro saluto a Pippo e ai suoi amici che stanno "trafficando" dalle parti del Marocco. Buon viaggio ragazzi. Notte! Guido

Ehi, non andatevene senza vedere la Moschea Blu. Mi raccomando, è fantastica. Con Invidia. Danilo

Guido mi risollevi !! Avevo timore che Bargian si fosse come ....assopito. Bene. E' ritornato il Comandante che tutti conosciamo. Massimo Matteini...occhio ! Scherzi a parte buon proseguimento di Tour. Un caloroso saluto a tutti gli uomini ed un abbraccio ... alle ragazze. Alberto & C.

Grande comandante Bargian.....continua cosi e saluti a tutti. Ande pianot.... Livio e Luciana

Ciao carissimi, abbiamo visto tutto il vostro percorso, mamma mia quanti km ma sicuramente per il grande Presidente Bargian e' una passeggiata, un grosso saluto a tutti ......ciao da Romina e Giuseppe

7 settembre: Istanbul
Ed ecco il Piemonte vacanze in azione .. fra moschee e bazar abbiamo dato il meglio .. Il centro della città, a dispetto del resto, è ordinato e tranquillo nonostante la marea di turisti che ogni giorno là invade .. Nel gran bazar sì trova di tutto a prezzi incredibili, riescono a fare le imitazioni prima degli originali .. da non credere .. Seratona con cena e le immancabili danzatrici del ventre, Giorgio era in pole e ne ha portato le conseguenze per tutta la serata che chiudiamo in un locale caratteristico (mi han fatto persino fumare il narghilè, siamo veramente alla frutta!) Un'ultima nota: Istanbul è anche la città dei gatti (io ne vado pazzo), c'è un vero culto perché ad ogni angolo trovi un piattino con le crocchette e uno con l'acqua e a volte un tappetino, troppo bello! Domani si replica con giro in barca sul Bosforo, e le motone sono lì che aspettano per riprendere l'avventura .. notte! Guido

Un saluto a tutti, instancabili viaggiatori! Vi seguo giorno per giorno in questo favoloso tour 'con un pò di nostalgia' così intensamente che mi sembra di essere li con voi, continuate sempre così e buon proseguimento Carlo

Ciaoooo, sono paola da asti amica di Ilaria, speravo di vedere delle foto.....comunque vi invidio tanto. buona continuazione.

Ciao sono Valter da Asti, dovevo essere con Voi ma non mi e' stato possibile, vi seguo e vi abbraccio tutti siete mitici cosi come il comamndate Bargian buon viaggio........

Ciao tutti e buon viaggio ,da un vostro ammiratore bmwista. claudio

Un pensiero e un saluto ha tutti da Mario e Rosella ciao a presto.

8 settembre: Istanbul
Con oggi si chiude la pausa per gli acquisti e sì ritorna finalmente in sella sui nostri boxer .. in effetti ci stavamo imbolsendo un pò troppo (devastante la visita al Topkapi in coda con le orde del geriatrico sfornato in batteria dalle mega navi da crociera), anche se il tour in battello sul Bosforo è stato veramente carino .. ciò detto domani si ricomincia dalla Cappadocia e non sarà una passeggiata anche se ci attendono paesaggi incantevoli, sono molto curioso .. La truppa è salda e pronta quindi si riprende la via .. Istanbul è stata una meravigliosa stupenda realtà (ndr:anche per i suoi gatti) .. arrivederci! Guido

Ah dimenticavo: un'altra particolarità di questa meravigliosa città e la pacifica convivenza fra etnie e religioni diverse, 2500 convivono con il massimo rispetto con chiese cattoliche ortodosse ed ebraiche .. non è poi così impossibile la tolleranza e il rispetto fra le genti .. grande esempio, purtroppo non sempre seguito da quanto succede nel mondo ..

9 settembre: Istanbul - Nevsehir
Oggi primo giorno di festa dopo il Ramadan e la truppa è pronta per il tappone verso la Cappadocia. Attraversiamo in tutta tranquillità Istanbul (oggi i negozi sono tutti chiusi per la festa) e finalmente arriviamo sul fatidico ponte sul Bosforo, maestosa porta verso l'altro continente e vi garantisco che leggere alla fine il cartello con scritto "Welcome to Asia" fa venire i brividi .. via dunque, è festa anche per noi ai caselli perché oggi non sono custoditi .. ci spariamo altri bei 810km passando per Ankara che non finivamo più di attraversare (navigatori malefici, quando c'è bisogno non funzionano mai!) e infatti siamo arrivati un pò tardi a tramonto inoltrato al lago salato, è comunque notevole il colpo d'occhio .. spero che ritaglieremo un pò di tempo al ritorno di dopodomani perché merita troppo .. A pranzo abbiamo fatto la festa al salame di Massimo (nostro sponsor tecnico) veramente di livello, i turchi che ci passavano davanti sembravano basiti nel vederci all'attacco a suon di fette .. Ovviamente arriviamo alle 10 di sera in hotel con tanti sacramenti da parte dei cuochi .. Dimenticavo una scena da cineteca di ieri: ingresso palazzo Torkapi con migliaia di turisti, bene un tipo stava allestendo l'impianto voce per un cerimonia con una dozzina di microfoni .. non ce la siamo fatta scappare, ci siamo fiondati tutti ed è partito un inno di Mameli da stadio, il tipo è stato al gioco ed ha acceso i microfoni, non ti dico .. un successone! Una sig.ra anziana Italiana ci è corsa incontro per baciarci inveendo contro Bossi .. robe da matti .. a Istanbul .. Notte! Guido

10 settembre: Nevsehir - Konya - Antalya
E venne la Cappadocia .. paesaggio molto suggestivo ed emozionante con le caratteristiche formazioni rocciose dolcemente arrotondate (Giorgio le ha paragonate a rinvenimenti rupestri non meglio identificati sopra Dronero .. sic!) e molto somiglianti a paesaggi lunari, che a volte emergono con la caratteristica forma a fungo (vi lascio immaginare i commenti della pattuglia .. altro che porcini!), rifugio nei secoli passati degli ultimi in fuga dalle persecuzioni e tuttora in parte abitati, sempre dagli ultimi ovviamente .. Si rientra stavolta in orario decente e qui scatta la ciumbia e la Spa non ce la leva nessuno .. massaggio totale che ci rimette a nuovo, certo non è molto da ridere ma non stiamo a sottilizzare .. oggi abbiamo incontrato uno yankee pazzesco che è in giro da 3 mesi da solo con la sua HD custom ed era diretto in Siria e Iraq, ci va del pelo eh? Domani iniziamo col lago salato (imperdibile) e poi si scende verso Antalya sperando in un orario decente perché la voglia di un bel tuffo a mare alletta un pò tutti quanti .. notte, Guido

Prima di affrontare il tappone di montagna previsto per oggi era d'obbligo ritornare al lago salato vista la tarda ora del passaggio dell'altro ieri .. ne valeva proprio la pena perché è un luogo stranissimo, sembra di camminare sulla neve, la luminosità molto particolare, il bianco del sale cristallizzato fa sparire l'orizzonte e crea un'atmosfera ovattata molto particolare, un quadro di notevole effetto che meritava questa deviazione .. Mentre lasciano questo posto incantevole, incrociamo una famiglia turca con prole, a un certo punto sì stacca un bimbo e corre verso il Carlin portandogli un cioccolatino, troppo carino .. Come del resto tutta la gente che incontriamo, sono veramente un popolo molto cordiale e accogliente, si fanno in 4 pur di darti una mano .. Quindi in ritardo sulla tabella e allora giù a tavoletta per il resto del percorso tutto di montagna, il panorama è molto spettacolare, il caldo però è asfissiante e sta provando un pò tutti .. si arriva tardi anche oggi ad Antalia (e te pareva .. ) quindi niente spiaggia mannaggia! per domani quindi golpe sull'itinerario, decidiamo di ridurre i km e addirittura partire alle 9 (Bargian sbuffa inferocito come le locomotive che guidava qualche anno fa ..), così riusciremo almeno a visitare Pamukkale che ha siti inperdibili .. ora un pò di tennis in tv e speriamo che domani la Ferrari sbanchi a Monza .. notte! Guido

11 settembre: Antalya - Fethiye - Pamukkale
Grande ideona il taglio percorso, si arriva a Pamukkale (ignorata da tutti i navigatori gps, siamo andati alla vecchia con i cartelli stradali, per l'altro ben visibili .. ma se becco il sig. giuseppe Garmin gliene dico 4 con quanto sì fa pagare ..) addirittura di primo pomeriggio, e qui inizia lo spettacolo, escursione a piedi nudi (obbligatorio vista l'unicità del sito) sulla montagna di travertino alla sommità della quale si trova Hierapolis, meraviglioso insediamento romanico di cui sì possono ammirare le rovine e un teatro che è il meglio conservato dell'Asia .. Un vero capolavoro .. imperdibile! E dopo la scarspinata via in hotel per un bagno termale, qui abbiamo raggiunto lo zen, la mia gioia che sta sul sellino post è stata ampiamente ricompensata dopo l'urto dei tanti km di ieri .. Non so come faccia ad affrontare viaggi simili senza l'adrenalina della guida della moto, oddio speriamo che duri se no la cuccagna finisce anche per me, e domani sì arriva a Smirme, e vai! notte! Guido

12 settembre: Pamukkale - Efeso - Cesmje
Oggi Cesme: sole, mare e cultura a Efeso. Albergo e ospitalita' da 5 stelle, da consigliare. La serata e' ancora tutta da scoprire. A domani il seguito. Il quartetto cetra dalla Turchia

13 settembre: Cesmje - Smirne - Canakkale
C'è un pò di brusio stamattina alla partenza e cosa ti succede? Al parcheggio il buon Carlin ha allestito un set fotografico con 3 pisellette carinissime con gli occhi a mandorla che saltano sù e giù dalla sua moto per farsi fotografare con lui .. è incredibile come faccia a comunicare con il resto del mondo solo in dialetto piemontese (altro che esperanto) .. Sta di fatto che funziona, del resto non per nulla è lui il nostro ministro degli esteri .. Lasciamo al loro destino le girls malesi, e via con rotta verso il mare, sosta intermedia Efeso .. arriviamo sotto un sole torrido con temperature proibitive ma davanti a questa meraviglia si può sopportare qualsiasi disagio .. Qui Storia e arte si fondono in un connubio speciale che lo rende pressoché unico .. meraviglioso! Credo di non aver mai visto nulla di simile .. Si prosegue verso la costa su uno stradone panoramico molto bello, ci si ferma in riva al mare, qualcuno si precipita addirittura in acqua manco fosse il primo giorno di colonia .. Si arriva in hotel sul presto, sistemazione in camera superlativa (complimenti Presidente!) .. ci riscappa un bel massaggino, oramai sta diventando un vizio .. Notte! Guido

14 settembre: Canakkale - Metamorfosi
Eh sì oggi è la nostra ultima tappa in Turchia e .. che dire .. sono proprio volati via. Domani si passa in Grecia, con non poca apprensione visto lo sciopero dei camionisti e la possibilità che manchi la benzina, vediamo che succede . Nel frattempo si passa da Troia (spero nulla di evocatorio) sito archeologico molto importante, oltre al cavallo di legno sul quale ci siamo fatti un sacco di risate .. arriviamo infine alla meta di oggi Canakkale, splendidamente situata sullo stretto dei Dardanelli .. Hotel di ottimo livello situato proprio sullo stretto che dalla camera sembra quasi di toccare .. Notte! guido

Ed eccoci al commiato dalla Turchia, traghetto piccolo piccolo, Maurizio trova il modo anche qua sopra di acquistare qualcosa: oggi si inizia con i profumi (per la fonna come dicono a Brescia) mi chiedo come faccia a vendere occhiali nel suo negozio senza 'comprare' - attraversiamo quindi i Dardanelli e devo dire che fa una certa impressione passare in mezzo a questo crocevia di uomini e merci - Via che si risale in direzione nord verso il confine con la Grecia, pieno d'obbligo visti i rumori sinistri sulla mancanza di carburante .. si rivelerà una gran balla perché la benzina sì trova ovunque, tant'è che alla domanda il poliziotto alla dogana risponde stranito .. anche in uscita i Turchi controllano puntigliosamente mentre i Greci quando capiscono che siamo italiani ci fanno passare in un lampo .. che dire .. arrivederci Turchia, terra accogliente con gente riservata ma molto cordiale che si fa in 4 per darti una mano .. non abbiamo mai visto anche nel paesino più sperduto degrado o miseria, qui i bimbi non li trovi per strada a venderti qualcosa, anche solo un sorriso, ovunque ci sono nuovi quartieri in costruzione, fabbriche ben tenute, insomma un paese che corre e che nulla ha da invidiare all'occidente .. devo però ammettere che l'Asia non è l'Africa, non ti rimane addosso con la stessa violenza, credo che gli manchino i colori, gli odori, i sapori .. e forse anche un pò di anima .. in ogni caso siamo stati bene con loro e come dicono da queste parti: gulè gulé! (ciao) - Chiudiamo la giornata raggiungendo Metamorfosi, ovviamente in ritardo perché non c'è stato verso di dissuadere Bargian dal fare una delle sue famose scorciatoie, infatti siam passati su una mulattiera che credo non usino più nemmeno i pastori .. Va bè per oggi può bastare .. notte! guido

Ciao a tutti. Sono stato assente per 3 giorni dalla mia 'postazione' ma leggo con piacere le stupende recensioni del nostro poetico Guido. Siamo contenti di sapere che tutto fila liscio, gran gruppo ben amalgamato. Avanti cosi che ....purtroppo a fine settimana si ritorna. Un saluto a tutti voi. Alberto e team Monchiero Moto

Belin che meraviglia leggere le parole del nostro poeta Guido!!!!! Riesce proprio a trasmettere a noi poveri mortali rimasti a casa le sue emozioni più intense!!! Forza ragazzi siete stati bravissimi....ma non abituatevi troppo ai massaggi..poi vi mancheranno...a proposito Guido, ho visto il Sig. Garmin e mi ha detto di salutarti con affetto...... Alessandro

Un saluto dal Marocco [viaggio che si svolge in contemporanea - ndr] qui tutto ok a parte la canicola. Non godetevi troppo il fresco della Turchia e...........occhio alla benzina lì costa il triplo che da noi in Marocco . Ciao dal Team Marocco

15 settembre: Metamorfosi - Kalambaka
Il silenzio di ieri è dovuto alla giornata pesante, tutto il giorno in sella. Oggi invece siamo riusciti a perderci per aver cambiato itinerario. L' hotel non è da consigliare, per il resto tutto procede per il meglio, domani visita a Meteore. Tempo bellissimo, temperatura attorno ai 28 gradi. Nessun gossip degno di pettegolezzo. Il Quartetto Cetra

Ciao a tutti, vedo che va tutto bene, sono mancato qualche giorno e mi rendo conto che passando i giorni il viaggio che sembrava cosi lungo inesorabilmente volge al termine e dai vostri scritti si evince che le emozioni si sono susseguite intensamente rendendo affascinante la vostra avventura, molto bene, sono sempre più abbacchiato di non essere della partita, peggio per me, spero abbiate tante foto e filmati da poter provare un minimo delle vostre sensazioni, sono impaziente di vedervi ma vi auguro che questi ultimi giorni siano per voi ancora pieni di emozioni, vi restano le meteore il che non è male visto che spesso sono l'obiettivo di un viaggio. Un abbraccio a tutti quanti ed un bacione alle signore. Albano

Ciao ragazzi vi seguo da casa, i commenti di Guido sono fantastici e mi fanno vivere in po' con voi l'avventura.Un abbraccio a tutti e ancora complimenti. Valter da Asti

16 settembre: Kalambaka - Igoumenitsa
E sì .. siamo all'ultimo giorno, ultima tappa greca a Kalambake che è un grazioso paesino ai piedi di formazioni montuose molto particolari alla sommità delle quali ci sono i famosi monasteri .. ragazzi che colpo d'occhio, veramente maestosi con alcuni passaggi mozzafiato .. ora ci aspetta il traghetto di rientro stasera a Igoumenitza e ora siamo ai saluti .. un grazie di cuore a tutti i miei compagni di viaggio con i quali ho condiviso questa esperienza .. ci sono stati momenti anche di tensione come in ogni viaggio, ma tantissimi momenti stupendi condivisi in piena serenità e amicizia .. e stata una bellissima esperienza, credo abbiamo imparato tutti un sacco di cose anche come organizzare meglio il prossimo viaggio .. un grazie particolare alla mia gioia che sul sellino posteriore con tanta pazienza si e assorbita tutto il viaggio .. infine un grazie infinito al mio GSone per il quale non ho più parole, è una moto straordinaria, con 3 bauletti + un borsone legato e 2 passeggeri, ebbene lei non fa una piega, tu apri e lei vola via .. eh si caro Alberto devi rassegnarti perché sono certo che prima della pensione dovrai venderne ancora parecchie .. un abbraccio a tutti quanti e alla prossima avventura .. guido

17 settembre: Igoumenitsa - Ancona - Asti
Ed eccoci qui sotto le coperte in una confortevole cabina della Minoian che velocissima (non sarà un pò troppo?) ci riporta nella nostra Italietta .. un saluto anche d'obbligo alla Grecia forse attraversata troppo velocemente, ma che ci ha comunque lasciato caldissime emozioni .. come il vecchio benzinaio di un paesino sperduto nella montagna all'interno (altra scorciatoia mal riuscita) dove non trovando la via d'uscita per consolarci e chiedere info ci siamo fermati in questa improbabile stazione di servizio del secolo scorso, nessuna tettoia, le pompe di benzina con la manetta che ricordo da bambino, ebbene esce un vecchio per servirci e incarica Marco per i rifornimenti .. a questo punto il Merlini cosa ti fa? Sentite bene: 'scusi chef prendete le carte di credito?' il vecchio dopo un grugnito risponde 'No! dracme!' .. siamo scoppiati tutti in una risata colossale .. (e il buon Giorgio ha pagato cash ..) .. kalinikta! (notte) guido

Ciao Ragazzi, sono, come tutti noi 'spettatori' di questa avventura felice del buon esito del viaggio. Tutte le cose belle finiscono . Ma almeno voi avete il ricordo ! Ci vediamo presto. Danilo

A viaggio concluso
18 settembre - Brescia - Arrivato! tra le braccia della mia ros! tutto troppo bello ragazzi, siete stati compagni d'avventura meravigliosi e voglio ringraziarvi di cuore per aver condiviso questa esperienza. Un saluto particolare a due ragazze straordinarie, Valentina e Ilaria, ed alla bikerissima Elisa e alla compostissima e avventurosa Liliana: grandi donne! ciao Guido ciao Marco ciao Giorgio ciao Carlo ciao Massimo ciao Dario ciao Danilo - Maurizio

19 settembre - Brescia - tornato a casa e si ricomincia, tra gli splendidi ricordi e i progetti per il prossimo viaggio. Un grazie a tutti ed un arrivederci a presto. Danilo

20 settembre - Mi associo con Liliana agli amici Maurizio e Danilo per ringraziare tutti i compagni di questo stupendo viaggio, abbiamo avuto anche momenti di tensione dai quali sono convito sia uscito un gruppo ancora più forte che credo non avrà nessuna difficoltà nell'intraprendere nuove future vie da esplorare .. aspettiamo solo quel momento e nuovamente grazie di tutto ragazzi, alla prossima avventura .. un abbraccio, liana e guido

23 settembre - Sono un vostro ammiratore e vi ho seguito durante il tour. Siete stati stupendi e meravigliosi, un particolare complimento a Guido che è riuscito a trasmettere le vostre emozioni. Ciao Angelo, BMWista da Caravaggio


Sempre in moto:
Buenos Aires - Passo de Jama Sud America Passo de Jama - Buenos Aires Marocco Marocco Bis, in moto Marocco in moto Marocco Raid Way South to Dakar Black Sea Mar Negro de Motocicleta 1 Mar Negro de Motocicleta 2 Mediterraneo Da Mondovì a Praga Danubio: dalla Foresta Nera al Mar Nero Romania Giro della Scozia in moto Giro d'Irlanda in moto Long Way East Senegal, i Dogon nel Mali e Burkina Faso Astrakhan (Russia) Turchia Sempre in Moto tour overview
Tutte le nostre mappe:
InOgniDove, viaggi in città e luoghi del mondo
SempreInMoto, tour e imprese in motocicletta
SempreInBici, in bicicletta fuori porta (Lombardia)


Zagabria: Cattedrale
Simbolo della città di Zagabria, edificio alto 105 metri, il più alto della città e di tutta la Croazia. Stile neo-gotico, iniziato nel 1093, distrutto da tatari nel 1242, alla fine del XV secolo i turchi ottomani invadono la Bosnia e la Croazia e intorno alla cattedrale costruiscono delle [...]  [photo: Marco Aimo]

Zagabria: Cattedrale  [photo: Marco Aimo]

Istanbul: cisterna-basilica
Yerebatan Saray, la grande cisterna costruita sotto il regno di Giustiniano. E' grande 140x70m, suddivisa da 12 file di 28 colonne alte 9 metri. La cisterna era alimentata da un acquedotto che arrivava dalla foresta di Belgrado, a 19 chilometri dalla città.  [photo: Marco Aimo]

Istanbul: cisterna-basilica
La cisterna è stata costruita con materiali di recupero come queste enormi teste di gòrgone rovesciate che fanno da base a due colonne e che arrivano da un qualche edificio monumentale.  [photo: Gianfranco Barbero Bargian]

Istanbul: Gran Bazar
Il Gran Bazar di Istanbul è uno dei più grandi mercati coperti del mondo, comprende più di 58 strade, 4.000 negozi, ed è visitato giornalmente dai 250.000 ai 400.000 visitatori. Il bazar è famoso per i gioielli, le ceramiche, le spezie, e i tappeti.  [photo: Gianfranco Barbero Bargian]

Istanbul: Gran Bazar  [photo: Marco Aimo]

Istanbul: Santa Sofia
Hagia Sophia o basilica della Santa Sapienza, fu terminata nel 537, è stata sede patriarcale, poi moschea e ora museo. Famosa per la sua gigantesca cupola, apice dell'architettura bizantina.  [photo: Marco Aimo]

Istanbul: Santa Sofia  [photo: Marco Aimo]

Istanbul: Santa Sofia  [photo: Gianfranco Barbero Bargian]

Istanbul: Moschea Blu
Istanbul fu Bisanzio fino al 330 e poi Costantinopoli fino al 1930. E' stata capitale dell'Impero Romano dal 330 al 395, poi dell'Impero Bizantino dal 395 al 1204 e dal 1261 al 1453, capitale dell'Impero Latino dal 1204 al 1261, e dell'Impero Ottomano dal 1453 al 1922.  [photo: Gianfranco Barbero Bargian]

Istanbul: Moschea Blu
Moschea Sultan Ahmet camii, o Moschea Azzurra, voluta dal sultano Ahmed I per placare Allah dopo i cattivi risultati delle guerra con la Persia. Iniziata nel 1609 e inaugurata nel 1617.  [photo: Marco Aimo]

Istanbul: Moschea Blu  [photo: Marco Aimo]

Lago Tuz
Il Lago Salato (Tuz Gölü in turco) è, per ampiezza, il secondo lago in Turchia. Occupa una larga depressione tettonica nell'altopiano centrale della Turchia, è alimentato da due maggiori fiumi in parte sotterranei ma non ha emissario e quindi forma delle paludi salate dove i canali e corsi d'acqua entrano nel lago.  [photo: Gianfranco Barbero Bargian]

Lago Tuz  [photo: Gianfranco Barbero Bargian]

Goreme
Un grande labirinto di tori, crepacci, pinnacoli e canyon, la Cappadocia, la regione che contiene le località di Nevsehir, Avanos e Urgup. Un paesaggio modellato dall'erosione in qualche milione di anni, diventato poi rifugio di anacoreti ed eremiti cristiani, seguiti da popolazioni che nel tufo scavarono le loro abitazioni costruendo in epoca bizantina uno straordinario mondo rupestre. La più popolata è stata la valle di Goreme, con 365 chiese alcune delle quali [...]  [photo: Marco Aimo]

Goreme  [photo: Gianfranco Barbero Bargian]

Goreme  [photo: Gianfranco Barbero Bargian]

Pamukkale
Le sorgenti calde e le vasche naturali di travertino che sembrano delle cascate di ghiaccio oppure una una fortezza di cotone (Pamukkale significa castello di cotone).  [photo: Marco Aimo]

Pamukkale

Pamukkale  [photo: Gianfranco Barbero Bargian]

Hierapolis: teatro
Il n.3 sulla mappa  [photo: Gianfranco Barbero Bargian]

Hierapolis di Frigia

Efeso: biblioteca di Celso
Biblioteca edificata in onore di Gaio Giulio Celso Polemaeno, importante e famoso personaggio romano, realizzata dal figlio Gaio Giulio Aquila che poi lasciò in eredità alla città di Efeso insieme ai denari per l'acquisto dei libri.  [photo: Gianfranco Barbero Bargian]

Efeso: strada di Marmo
La Strada di Marmo collega la Biblioteca di Celso al grande teatro.  [photo: Marco Aimo]

Efeso: tempio di Adriano
Piccolo tempio sulla via dei Cureti dedicato all'imperatore Adriano.  [photo: Marco Aimo]

Troia
Parte del gruppo sotto il Cavallo di Troia. [...]

Canakkale
Il gruppo sul traghetto che attraversa il mare di Marmara

Canakkale
Le moto sul traghetto per Eceabat  [photo: Gianfranco Barbero Bargian]

Confine Turchia-Grecia  [photo: Gianfranco Barbero Bargian]

Meteora
La località di Meteora (che significa 'sospeso in aria') è caratterizzata dalla presenza di diverse torri naturali di roccia. In alcune di queste torri sono stati edificati dei monasteri (detti meteore), delle ardite costruzioni su delle pareti a picco. La morfologia del luogo è dovuta all'erosione dell'arenaria iniziata probabilmente 25 milioni di anni fa dal delta di un fiume che finiva nel mare che copriva la pianura della Tessaglia. In seguito l'acqua e il vento hanno [...]  [photo: Gianfranco Barbero Bargian]

Meteora
Diversi anni fa i monasteri si potevano raggiungere solo salendo con scale a pioli o con sistemi a carrucola, ora ci sono delle scale in muratura oppure scale scavate nella roccia, la salita è comunque abbastanza impegnativa anche se non molto faticosa, e si percorre mediamente in dieci minuti.  [photo: Gianfranco Barbero Bargian]

Meteora  [photo: Gianfranco Barbero Bargian]

Meteora
Meteora viste dall'hotel Meteora. Falesie di arenaria dove sono stati edificati con gran fatica 24 monasteri, abbandonati poi per anni e attualmente 6 sono stati recuperati e sono abitati. Importante centro della chiesa ortodossa, famosa meta turistica, dichiarata patrimonio dell'umanità dall'Unesco.  [photo: Gianfranco Barbero Bargian]

Meteore...  [photo: Marco Aimo]

Igoumenitsa
Il traghetto per Ancona.  [photo: Gianfranco Barbero Bargian]
© 2007-2016 - Concept & Design by Animated Web - Cookie and Privacy Policy
Tutte le immagini sono di Animated Web salvo dove altrimenti specificato (Gianfranco Barbero Bargian, Marco Aimo)