Giro del Mar Nero - Vardzia
Vardzia è una città rupestre, un monastero scavato su una parete del monte Erusheli. Voluto dalla regina Tamar nel 1185. Il monastero era composta da più di 6.000 stanze nascoste e distribuite su 13 piani dove era possibile proteggersi dai Mongoli. La città rupestre comprendeva una sala reale, una chiesa e un complicato sistema di irrigazione per le terrazze coltivate. Si accedeva al complesso attraverso dei tunnel ben nascosti nei pressi del fiume Mtkvari. Un terremoto nel 1238 distrusse circa due terzi della città mettendo in mostra le stanze e facendo crollare il sistema di irrigazione. Durante il regno di Beka Jakheli (XIII secolo) venne rinforzata la chiesa e costruito un campanile visibile dall'esterno. Nel 1551 i Persiani saccheggiarono il monastero portando via tutte le icone di valore e decretandone di fatto la fine. © Mauro Dagna - Vedi la mappa del Giro del Mar Nero con tutte le foto.

Trovi che questa immagine sia mal posizionata nella mappa? Ritieni che il titolo o il testo descrittivo siano sbagliati o imprecisi? Vuoi aggiungere qualche tuo commento? Scrivici!